Skip to content

Gaudi ai tempi della laurea

10 novembre 2009

CHI: Manuela

città: Barcellona

CHE: Spesso passeggio alla ricerca del niente, o forse di me stessa, con la musica a tutto volume e a volte, senza riuscire a trovare me stessa, mi imbatto in cose che mi stupiscono, che mi colgono impreparata. Ed è così che un giorno, in una strada nascosta rispetto al lussuoso Passeig de Gracia e la chiassosa Rambla, circondata da edifici “convenzionali”, faccio la piacevole conoscenza di una delle prime importanti opere di Gaudì, il suo primo progetto civile, commissionato nel 1878 dal fabbricante di ceramiche e maioliche Manuel Vicens al giovane architetto fresco di laurea. Parliamo appunto di Casa Vicens. Solo alcune guide gli dedicano vaghe citazioni dando risalto alle ben più note Pedrera, Casa Batlo, Sagrada Familia e Parco Guell, deduco perché  l’edificio è abitato e di conseguenza chiuso al pubblico…cosa che non porta un ritorno economico a nessuno…

Particolare Casa Vicens

Particolare Casa Vicens

Non è necessario però entrare perché le particolarità della Casa, in autentico stile modernista, sono visibili a tutti negli elementi esterni: il suo posizionamento all’interno del terreno, nella parte più interna, per dare l’illusione di un giardino molto più esteso e per nascondere la “semplice” pianta quadrangolare, le decorazioni e i materiali utilizzati, pietra naturale, ocra mista a mattoni grezzi e maioliche variopinte che potrebbero ricordare una costruzione araba, e la cancellata che racchiude il giardino, progettata da Guadi, caratterizzata dalla ripetizione del motivo a foglie di palma, un elemento che diventerà tipico dello stile Liberty di futura espansione negli anni ’90.

Vale davvero la pena passarci e dare un’occhiata!

E per chi potesse essere interessato la Casa ora è in vendita! (da notare le lingue scelte per tradurre il sito!)


CASA VICENS (1883-1888)

Carrer de les Carolines, 24-26 (Guarda la mappa)

Da sapere che in Casa Vicens è presente il primo esperimento di Gaudì sull’uso della volta catalana o russillon, in cui si ottengono forme ad arco, sostenendo su mensole strati sovrapposti di mattoni. La volta ricorrerà più volte nella sua architettura fino a raggiungere la forma più delicata e perfezionata nella Scuola della Sagrada Familia.

L’attuale Casa Vicens non è tutta opera di Gaudì. Nel 1925 infatti, l’architetto J.B.Serra Martinez ha costruito un ampliamento della casa nel rispetto delle decorazioni precedenti.

A due passi: Carrer Balmes, la strada dei locali “in” della città.

Casa Vicens suona come Mandacaru – jam session nella casa misteriosa.


Share

Traduci il post…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: