Skip to content

Il Santo Graal dei chitarristi.

8 gennaio 2010

CHI: Angelo

citta’: Londra

CHE: Per chitarristi ed amanti della chitarra, Denmark Street può rappresentare una sorta di Santo Graal. Per coloro che si dilettano con altri strumenti, e per gli appassionati di musica in generale, una tappa fondamentale a Londra.

Ma cosa ha di speciale questa breve e piccola stradina collocata al centro della capitale inglese? Facile: poco piu’ di 100 metri con una forte, fortissima connessione con la musica inglese. Mi spiego meglio. Alcuni dei più grandi artisti inglesi (e non solo a dir la verità) hanno legami con questa strada, che non a caso viene anche ribattezzata Tin Pan Alley.

Il mitico Regent Sounds Studio in Denmark Street (foto da Silvertony45's Photostream).

I Beatles, ad esempio, registrarono qui alcuni dei loro pezzi. Ma a Londra non c’è Beatles senza Rolling Stones. Mick Jagger e compagni incisero il loro primo album presso il Regent Sounds Studio, nel 1963. E sempre al Regent, nei suoi giorni pre-Led Zeppelin, si esibiva in fantastiche jam session Jimmy Page.  Era invece il 1970 quando i Kinks, altra band fondamentale per il rock inglese, usciva con il concept album Lola Versus Powerman and the Moneygoround, Part One, anch’ esso scritto e registrato in gran parte proprio qui, come tra l’altro testimonia la track che porta il nome della strada.

Tra i non inglesi, un esempio per tutti: Jimi Hendrix. In qualche scantinato in questa viuzza, durante la sua permanenza inglese, egli registrò qualche suo lavoro.

E questi sono solo alcuni dei nomi tra coloro che hanno reso e o continuano a rendere celebre Denmark Street.

Ma quali sono, oggi, i motivi per cui andarci’? Oltre ad un’atmosfera magica figlia degli eventi che vi ho appena raccontato, oggi questa via e’ un piccolo tempio degli strumenti musicali, e della musica. Negozi, sale di registrazione, radio, live music.

Vi perderete in una serie di shop music posti uno accanto all’altro, specializzati soprattutto in chitarre, bassi e affini. Ma non manca altro, ve l’assicuro. I negozi sono piccoli, e non fanno della quantita’ il loro punto di forza. Qui viene chi e’ in cerca di strumenti “veri”, di qualita’ superiore, ma anche chi e’ in cerca della sua prima chitarra e ha voglia di sceglierla con calma, seguendo consigli affidabili. Caratteristica principale infatti e’ la grande disponibilita’ dei gestori, i quali non mancheranno mai di chiedervi se volete provare uno strumento, qualunque sia il suo valore. Niente di stressante, tranquilli, senza nessun commesso alle costole. Mettetevi comodi, provate il vostro strumento per quanto volete, e poi un altro, e poi un altro ancora. Nessuno vi dira’ di finirla, nessuno vi fara’ sentire “di troppo”: e’ semplicemente la norma.

Provate una chitarra al Macari’s o fermatevi all’Angel Music; cercate cio’ che non avete trovato altrove all’Hanks Guitar Shop. Qualcosa di raro? O Vintage? Nulla e’ impossibile al Vintage and rare Guitars. Una chitarra elettrica? Accomodarsi al Rockers, prego.  Speaker, amplificatori, pedaliere? C’e’ il Rhodes Music Co. Ah no, volevi un banjo: porta successiva, al Wunjo Guitars. Per i bassi invece, c’e’ The Bass Cellar. Ma eri qui per un piano? Beh, allora tuffati nel World of pianos. Batteristi, sassofonisti… non temete, ce n’e’ anche per voi.

E se sei qui con la tua band, perche’ allora non trasformare un sogno in realta’ registrando un pezzo al mitico Regent Studio? Quando sei dentro, ricordati di dare un’occhiata alla parete… da qualche parte c’e’ il basso elettrico che fu di Sid Vicious.

O perche’ non proporsi alla Total Rock Radio?

E giuro, potrei continuare ancora per un po’. Mi fermo, con un ultimo consiglio. Per terminare la serata nel modo giusto, meta obbligata e’ il 12 Bar Club: uno dei piu’ piccoli club di Londra, ma tra i piu’ accreditati. Live music ogni santa sera, con la possibilita’ di ascoltare ogni genere. Qualita’ altissima!

Dove? Come dove? In Denmark street! Possibile? Si!


DENMARK STREET – IL SANTO GRAAL DEI CHITARRISTI

Denmark Street, London (Guarda la mappa).
Tube: Tottenham Court Road. Usciti dalla metro prendete Charing Cross, e Denmark Street e’ una delle prima stradine sulla sinistra.

Da sapere che… a pochi passi sorge il Central St. Giles, un complesso edilizio opera del piu’ importante architetto italiano (parer mio), Renzo Piano. Quest’ultimo ha dichiarato che i colori forti usati per gli edifici richiamano i colori sgarcianti delle chitarre elettriche dei negozi di Denmark Street, simbolo della vitalita’ che si respira in tutta la zona.

A due passi… Charing Cross, la strada delle librerie. Tra queste, non perdetevi per nulla al mondo Foyles.

Il Santo Graal dei chitarristi suona come Joe Satriani – Flying in a blue dream.


Share

Traduci il post…

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 8 gennaio 2010 15:43

    Che gran figata!!

Trackbacks

  1. Votate le vostre CHIcCHE preferite! « CHIcCHE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: