Skip to content

Sanpietrini al cioccolato

22 febbraio 2010

CHI: Alice

città: Roma

CHE: Anzitutto, cos’è un Sanpietrino? Il Sanpietrino è una persona, (l’operaio che si occupa della manutenzione della Basilica di San Pietro) ed è una cosa (il blocchetto di porfido utilizzato per lastricare le strade di Roma), ma non tutti sanno che… è anche un gelato!

Se vi trovate nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele, imboccando Via Principe Eugenio sulla destra noterete un bel palazzo bianco con delle panchine all’esterno. È il Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi, una vera e propria istituzione per i romani amanti del gelato!

Il gelato di Fassi è, a detta di molti, davvero unico.

Giovanni Fassi fondò questo laboratorio di gelateria artigianale nel 1880, ma già il padre, Giacomo Fassi, a fine ‘800 aveva aperto una piccola bottega di ghiaccio e mescita di birra a Via delle Quattro Fontane. Una famiglia segnata da un vero e proprio interesse per il “mondo del freddo” che da allora propone, oltre a una grande varietà di gelato, tra cui il mitico “riso”, gelato al gusto di vaniglia arricchito di chicchi di riso, tutta una serie di dolci prelibatezze soprattutto fredde, ma non solo. Tra i gelati non sfusi ci sono le torte (frutta di stagione, crema, nocciola e cioccolato), cassate (siciliana o giuseppina), tronchetti (semifreddi alla cassata); i semifreddi, come i tartufi (cioccolato e zabaione oppure panna e caffè), pezzi duri (caffè, zabaione o frutta) e tiramisù (al caffè, al cioccolato, allo zabaione o al cioccolato bianco); tra le specialità la caterinetta (crema e cioccolato, caffè e zabaione, infine crema e frutti di bosco), il tramezzino (cioccolato e zabaione o crema e frutti di bosco), il micione (biscotto ripieno di semifreddo), il rollè (cioccolato e cassata); granite al caffè, alla menta o con frutta di stagione.

Ma la vera chicca è, appunto, il sanpietrino: un semifreddo squadrato come la pietra che lastrica le strade di Roma. Il Sanpietrino è di due tipi: il classic ha una glassa esterna di cioccolato che ricopre un cuore di crema o zabaione, cioccolato, cocco e nocciolato. Il colors ha invece una glassa esterna alla fragola o pistacchio con ripieno di panna oppure una glassa di cioccolato bianco con interno di frutti di bosco. Insomma, ogni sanpietrino è una sorpresa! E vale proprio la pena passeggiare sui sanpietrini di Roma, con un vassoio pieno di sanpietrini da gustare in una calda giornata di sole!

E non temete se fosse troppo freddo… il Palazzo del Freddo ha pensato a tutto e offre anche una serie di dolcezze adatte per l’inverno: cioccolata calda, crepes dolci e creme calde alla vaniglia, al cioccolato bianco, caffè e nocciolato. Inoltre gelato caldo in vari gusti!


PALAZZO DEL FREDDO GIOVANNI FASSI

www.palazzodelfreddo.it
Via Principe Eugenio, 65. Aperto da mezzogiorno a mezzanotte (dal martedì al sabato), dalle 10 a mezzanotte (domenica).
Metro: Vittorio Emanuele. Dalla Stazione Termini: Tram: 14; Bus: 105.
Da sapere che… il Palazzo del Freddo nei mesi invernali (da Novembre a Marzo) applica un’interessante promozione sui suoi prodotti: mercoledì coni e coppette scontati al 50%, giovedì gelato a peso scontato del 50%, venerdì confezioni da 8 o 10 porzioni di cassata, tronchetto, caterinetta, tartufo e tiramisù 7 euro invece di 11.

A due passi… se, come me, avete da sempre difficoltà ad orientarvi  una volta arrivati nel grande rettangolo di Piazza Vittorio, ricordate sempre che ha quattro strade principali più grandi sugli angoli: Via Napoleone III vi porta verso Termini, Via Principe Eugenio va verso Porta Maggiore, Via Emanuele Filiberto verso San Giovanni, infine Via dello Statuto verso il Colosseo.

Sanpietrini al cioccolato suona come La fabbrica del cioccolato – Willy Wonka.


Share

Traduci il post…
Annunci
4 commenti leave one →
  1. Alice permalink
    24 febbraio 2010 14:28

    mmm.. beh il sanpietrino classic alla vaniglia con glassa al cioccolato, fa molto “cremino quadrettoso” 😉 poi non so.. non lo ricordo e non mi è sembrato di vederlo (io stessa dopo aver scritto l’articolo mi sono fiondata da Fassi, mi sono fatta venire l’acquolina in bocca da sola!! :-D) chi ne sa di più? 🙂

  2. Giuliano permalink
    24 febbraio 2010 11:53

    a me piaceva il cremino quadrettoso di cui non ricordo il nome ora come ora. Pure quella era una loro specialità no?

    • Angelo permalink*
      24 febbraio 2010 12:11

      mmm… non ricordo. Come te sono all’estero e faccio fatica a verificare. Chi ci aiuta?

  3. Angelo permalink*
    23 febbraio 2010 14:22

    Il sanpietrino “classic” e’ sicuramente il mio preferito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: