Skip to content

Una doccia calda a Cabo Polonio? Neanche con Mastercard! – URUGUAY

28 marzo 2010

CHI: Francesca

città: Cabo Polonio

CHE:  A circa 4 ore di autobus da Montevideo,  sulla costa Atlantica dell’Uruguay, esiste una zona protetta  chiamata Cabo Polonio.

Il parco è caratterizzato da un’ecosistema dunare e dalla presenza di una numerosa colonia di leoni marini. Per accedervi, è necessario prendere un mezzo della forestale, un gigantesco camion  anfibio che attraverso le dune porta sulla costa a quello che una volta fu un piccolo paesino di pescatori sormontato da un bellissimo faro bianco.

Qui e’ possibile alloggiare in un hotel, un ostello o si possono affittare delle case di legno. Non c’è elettricità se non quella dei generatori, ne’ acqua corrente, se non quella salata direttamente estratta dal mare.

Arrivai a Cabo Polonio i primi di dicembre all’inizio dell’estate uruguaya. Faceva caldo, molto vento e tantissimo sole, ma tutto era deserto.

Cabo Polonio Hostel

Cabo Polonio Hostel

La mia scelta fu, come al solito, per l’ostello. Nascosto tra le dune proprio di fronte al mare e aperto tutto l’anno, è gestito da Alfredo, un uruguayo molto simpatico che mi accolse con il suo cane pulcioso ed un gran sorriso. Lo stabile consiste in una casa di legno con 3 stanze, due per gli ospiti mentre l’ultima è la reception-casa di Alfredo. La veranda è molto suggestiva, un fuoco, un’amaca e di fronte…l’oceano.

Alfredo fu anche la compagnia delle mie colazioni, e da lui appresi che in ostello c’erano altri due ospiti, di cui però riuscii a vedere solo le tracce: le loro tazze sporche e gli asciugamani stesi ad asciugare.

I leoni marini erano la mia compagnia preferita, era rilassante osservarli mentre si rotolavano e dormivano distesi al sole sulle rocce. Credo di aver passato ore ad ammirarli seduta sotto il faro del Capo.

Anche le dune nascondono molti tesori. Bisogna stare molto attenti a dove si mette i piedi , si possono incontrare iguane lunghe fino a due metri, piccole civette e tra i cespugli si nascondono nidi di uccelli oceanici.

La sera non c’era molto da fare e io mi intrattenevo con il mio diario e il mio libro, sorseggiando un tè in veranda, ammirando il sorgere sull’oceano di una luna piena enorme ed ascoltando l’ululare dei leoni marini (ora so perché in spagnolo li chiamano lobos, cioè lupi!). Invitata però da Alfredo, mi ritrovai a bere qualcosa nell’unico posto aperto quella notte: un bar famigliare dove una manciata di “locali” passavano la serata bevendo Grappa Miel, un liquore fortissimo che grazie all’aggiunta del miele diventa bevibile. Una signora di avere 80 anni ma più arzilla di una ventenne disse di essere arrivata a quell’età  proprio perché aveva sempre bevuto grappa-miel. Accogliendo il “consiglio”, mi adeguai subito ai costumi locali cercando di allungarmi la vita.

In quel luogo e in quel momento assaporai una salutare solitudine che ritroverò difficilmente. Camminare tra le rocce, fare il bagno nell’oceano e asciugarmi in una spiaggia deserta, esplorare le dune per ore, osservare gli uccelli e i leoni marini ululare alla luna.

Il giorno della partenza tornai all’ostello giusto il tempo per una doccia. Alfredo mi aspettava in veranda con il cane pulcioso, mi regalò il suo pezzo di sapone naturale e mi aiutò ad accendere la bombola del gas posta proprio sopra la doccia per far scaldare l’acqua. Prima di uscire dal bagno mi disse: “ una doccia calda a Cabo Polonio? Neanche con Mastercard!”.


CABO POLONIO HOSTEL

www.cabopoloniohostel.com
Alfredo Colombatti  TEL O5598 99445 943 – cabopoloniohostel@hotmail.com
Da Montevideo Terminal Tres Cruzes  – impresa Rutas del Sol
orari 10.00-15.00-Sabato 3.00
All’entrata del parco i 4X4 aspettano l’arrivo del autobus (Guarda la mappa).

Da sapere che Cabo Polonio Hostel è stato recensito tra la Top 10 degli ostelli in Sud America dal Guardian e El Pais ed è stato definito:” The 1 star accommodation with 5 stars atmosphere.” Niente di più vero!

A due passi Punta del Diablo, anche questo un antico paesino di pescatori attualmente frequentato da surfisti. Molto più turistico e commerciale di Cabo Polonio ma comunque molto carino.

Una doccia calda a Cabo Polonio suona come Abuela Coca – Se duerme.


Share

Traduci il post…
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: