Skip to content

Arabeschi e miele nel quartiere Latino.

10 aprile 2010

CHI: Giuliano

città: Parigi

CHE: Esiste a Parigi un caffè dove i passerotti la fanno da padroni, tra briciole di Baklava e foglie stropicciate di menta, un crocevia arabescato dove viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo si alternano, su sedie sgangherate, a coppiette di studenti innamorati.

Qui, a due passi dal quartiere latino, si apre una finestra sul Maghreb, in un’atmosfera da mille e una notte che evoca ritmi tintinnanti e odori di spezie.

Varcata la soglia del Cafè de la Mosquée, questo il nome del nostro angolo di paradiso, si ha infatti l’impressione di essere inciampati in una delle numerose sale da tè che si affacciano sui ciottoli bianchi dei vicoli di Hammamet.

Appena entrati verrete probabilmente travolti dall’andirivieni degli avventori entusiasti e sarete fortunati se riuscirete a trovare un angolo per voi tra i tanti tavolini del giardino interno.

Mettete mano al portafoglio perché, una volta seduti, sarete immediatamente assaliti dal primo garzone di passaggio che vi sbatterà sul tavolo due bicchierini di tè alla menta sfilandovi ben due euro a consumazione.

Caffè della Moschea

Una volta superato lo shock economico guardatevi un attimo intorno. Siete in uno dei centri della cultura islamica di Parigi, abilmente nascosto e generosamente foraggiato dall’atmosfera turistica di questa piccola sala da tè.

Il “cafè de la Mosquée”, come dice il nome stesso, si trova all’interno della moschea centrale, ed è forse uno dei più importanti centri di ritrovo della cultura musulmana della città dopo l’Istituto del Mondo Arabo, situato a qualche isolato di distanza.

L’intero comprensorio, di cui non è dato conoscere l’estensione, ospita infatti, oltre alla sala di culto e al caffè, una biblioteca, un negozio di souvenir e un hammam con orari alternati per uomini e donne.

Per scoprire la vera facciata di questo gioiello, bisogna immaginarlo come l’incrocio tra un luogo di culto e un centro di raccolta fondi della comunità islamica di Parigi, dove stranieri a caccia di esotismo versano il loro piccolo tributo in cambio di qualche istante di fuga dalla realtà.

Ma non era mia intenzione rovinarvi la magia con vaghe supposizioni. Anzi, se mai cercaste un rifugio dopo una lunga passeggiata tra la mura della Sorbona e i saliscendi della rue Mouffetard, venite pure a riposare le gambe in questo giardino da fiaba e gustate in silenzio uno dei tanti dolci che troverete al bancone accompagnandovi con un sorso di tè.

Attenzione però a scegliere con cura la vostra giornata. Il clima di questa città si sa, può rovinare la più bella delle favole.


ARABESCHI E MIELE NEL QUARTIERE LATINO – CAFFE’ DELLA MOSQUEA

39 Rue Geoffroy Saint Hilaire, 75005 Paris (Guarda la mappa)
Metro: Jussieu (linea 7 rosa)
Da sapere che… L’ingresso della moschea vera e propria si trova sul lato opposto dell’edificio, all’altezza di place du Puit de l’Ermite. Per i francofoni interessati è possibile visitare “virtualmente” i luoghi di culto all’indirizzo web: http://www.mosquee-de-paris.org/. In ogni caso la moschea resta aperta generalmente al pubblico anche durante dibattiti religiosi ed eventi culturali.

A due passi… Il Jardin des Plantes, che in primavera ospita una varietà impressionante di specie floreali e lo zoo di Parigi, vero esempio di zoofilia decadente. Continuando verso ovest si giunge invece all’istituto del Mondo Arabo, la cui facciata interna ricoperta da motivi di vetro è un monumento riconosciuto dell’architettura moderna.

Arabeschi e miele nel quartiere latino suona come Ballake Sissoko & Vincent Segal – Mama FC .


Share

Traduci il post…

Annunci
One Comment leave one →
  1. Angelo permalink*
    12 aprile 2010 08:32

    E la mia voglia di tornare a Parigi sale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: